[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

INFORMATIVA FORNITORI – EMERGENZA COVID-19

Toscana Aeroporti Spa, in osservanza al DPCM 26.4.2020, all’Ordinanza della Regione Toscana n.48 del 3.5.2020 e all’Ordinanza n. 57 del 17.5.2020, ricorda agli appaltatori, fornitori di beni e servizi, l’obbligo di implementare tutte le misure di igiene e sicurezza previste dalle norme di legge nazionale e regionale vigente tempo per tempo, in ottica di prevenzione dal contagio da Covid-19, norme delle quali si presuppone la piena conoscenza, in quanto disposizioni di salute pubblica, nonché di dotarsi di propri protocolli interni di mitigazione del rischio.

Si invitano tutti gli operatori a prendere visione integrale del “Protocollo Anticontagio Covid-19 di Toscana Aeroporti Spa”, vigente sugli scali aeroportuali di Firenze e di Pisa e contenente le norme comportamentali per la gestione del rischio da contaminazione COVID-19 sui luoghi di lavoro, ed in particolare dell’Allegato riguardante i Fornitori ed i Terzi, che qui viene integralmente riportato.

Si ricorda, inoltre, che durante tutta la fase emergenziale, e fino a nuove disposizioni, l’accesso alle aree aeroportuali di Firenze e di Pisa è consentito solamente ai fornitori di servizi o materiali indispensabili all’operatività aeroportuale previo accordi con un Responsabile Aziendale di riferimento.

NORME GENERALI

 

È in ogni caso vietato l’ingresso a personale con febbre o venute a contatto con persone positive al virus, nei 14 giorni precedenti.

Il personale degli Appaltatori di Toscana Aeroporti devono scrupolosamente seguire le norme igieniche previste dalla normativa nazionale e regionale, tra cui:

Utilizzare le mascherine, così come previsto dalla normativa nazionale e regionale. Mantenere il distanziamento sociale

Prestare attenzione alla cartellonistica informativa

 

Lavarsi le mani spesso e comunque dopo essersi soffiato il naso e prima e dopo aver mangiato o bevuto, utilizzato i servizi igienici, utilizzato la mascherina o toccato il viso.

In caso di necessità di starnutire o tossire, farlo in un fazzoletto monouso o con il gomito flesso e gettare immediatamente i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso; lavarsi quindi le mani con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche.

È severamente vietato recarsi in aree dell’aeroporto non pertinenti od oggetto della commessa o atte a svolgere la commessa richiesta.

Utilizzare gli ascensori solo in caso di patologie personali che impediscono l’utilizzo delle scale e comunque sempre una persona per volta.

Deve essere assicurata da parte dell’Appaltatore la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica di locali e ambienti chiusi in propria disponibilità e per i quali non è prevista la pulizia direttamente da parte del Gestore, delle parti a contatto con le mani degli operatori, delle attrezzature e postazioni di lavoro fisse. Si dovranno in ogni caso fornire o rendere disponibili agli addetti specifici detergenti per la pulizia e la auto igienizzazione degli strumenti individuali.

ALLEGATO 5 - INFORMATIVA SINTETICA PER FORNITORI E TERZI

 

Toscana Aeroporti, ai sensi del DPCM 26.4.2020, dell’Ordinanza Regionale n.48 del 4.5.2020 e dell’Ordinanza Regionale n.57 del 17.5.2020 nonché del Protocollo condiviso tra Governo e Parti Sociali per la salute e sicurezza nelle aziende del 14.3.2020 e contenuto nel sopracitato DPCM, informa i propri Appaltatori (fornitori di beni, servizi e terzi) relativamente alle procedure di sicurezza e prevenzione specifiche ed ulteriori rispetto a quelle già previste dalla normativa nazionale e regionale mediante il Portale dell’Albo Fornitori o con specifiche comunicazioni inviate, di norma, via pec o con posta elettronica ordinaria.

Gli Appaltatori, fornitori di beni e servizi sono, comunque, tenuti all’approntamento di tutte le misure di igiene previste dalla legge in ottica di prevenzione ed al rigoroso rispetto delle normative nazionali e regionali, tempo per tempo vigenti, in materia di prevenzione e contenimento del contagio e delle quali si presuppone la piena conoscenza, in quanto norme di salute pubblica.

Ciascun Datore di lavoro di Fornitori e Terzi è tenuto alla vigilanza ed al controllo sul rispetto delle disposizioni impartite ai propri dipendenti relative alla prevenzione e contenimento del contagio Covid-19.

Nessuna responsabilità può essere pertanto attribuita a Toscana Aeroporti Spa relativamente al mancato rispetto di tali norme da parte del personale di Terzi.

Si riportano di seguito le informative generali che non sostituiscono quelle direttamente contenuti nelle norme, delle quali si richiede la conoscenza ed alle quali si richiama integralmente.

CASO DI COVID-19 IN AEROPORTO

 

In caso di lavoratori dipendenti da aziende terze che operano nello stesso sito produttivo che risultassero positivi al tampone COVID-19, il dipendente dovrà informare la propria struttura gerarchica. l’Appaltatore, a sua volta, dovrà informare immediatamente il Committente ed entrambi dovranno collaborare con l’autorità sanitaria secondo i protocolli sanitari esistenti e fornendo elementi utili all’individuazione di eventuali contatti stretti.

Le aree, gli uffici e le strutture dove è risultato presente ed è venuto in contatto il soggetto positivo al tampone Covid-19 devono essere decontaminate da parte del Gestore aeroportuale.

 

 

 

INGRESSO DI FORNITORI, CORRIERI E MODALITÀ CONSEGNA MERCI

 

I Fornitori o i Corrieri (DHL, Pony Express, ecc.) che provvedono alla consegna di materiale o merci, verranno accolti in aree aeroportuali dedicate alla consegna delle forniture/merci che verranno loro espressamente indicate dai referenti di Toscana Aeroporti.

Ove possibile, gli autisti dei mezzi di trasporto devono rimanere a bordo dei propri mezzi: non è consentito l’accesso agli uffici per nessun motivo.

Per le necessarie attività di approntamento delle attività di carico e scarico, il trasportatore dovrà indossare la mascherina, guanti ed attenersi alla distanza di 1 metro

I Fornitori che accedono alle aree aeroportuali devono, più in generale, evitare di scendere dai mezzi; qualora debbano necessariamente effettuare consegne a piè di sponda, dovranno indossare mascherine, guanti e rispettare il distanziamento sociale di almeno 1 metro.

I Corrieri (DHL, Pony Express, ecc.) devono indossare la mascherina, al momento della consegna mantenere una distanza di almeno 1 metro e consegnare il pacco alla Portineria della Direzione (Pisa) o alla Reception 2° piano (Firenze).

I Corrieri non devono essere fatti entrare direttamente negli uffici dei diretti destinatari.

[ Torna all'inizio ]